Costruzioni web

logo fiaccola                     Facebook  Twitter  Google  Pinterest                              cookie policy

A+ A A-

Economia affidabile Zaxis 6 per il basalto di Orvieto

  • Pubblicato in News

Basalto La Spicca Spa ha scelto due nuovi modelli Zaxis 6 Hitachi per incrementare la produttività della sua cava di basalto sul territorio di Acquafredda, nei pressi di Orvieto. I nuovi escavatori cingolati ZX350LCN-6 sono stati consegnati con il supporto del programma di garanzia estesa Help (della durata di cinque anni o per 10.000 ore operative), e con contratti di assistenza concordati con Scai, rivenditore ufficiale Hitachi in Italia.

I due escavatori sono al lavoro nella cava insieme ad altri due escavatori Hitachi già operativi, uno ZX520LCH-3 e uno ZX470LCH-3 che appartengono alla flotta di una ditta appaltatrice al servizio della cava proprietaria, e a due pale gommate ZW250-5. Gli Zaxis 6 sono dotati di pattini a costola doppia che aumentano la stabilità sul fondo cava e di benne da roccia da 1,8 m³; uno dei due esemplari scelti da Balsalto La Spicca monta un aggancio rapido adatto all’impiego del martello. Al momento, metà dei materiali estratti in cava ad Acquafredda è destinata alla produzione di pietrisco per i binari ferroviari e l’altra metà è riservata agli aggregati per la produzione dell’asfalto.
Le nostre macchine praticamente non di guastano mai – rileva con soddisfazione il dirigente della cava, Luca Dominici - Non abbiamo avuto alcun problema già con lo ZX350LC-3 dopo 12.000 ore operative, e prevediamo che i due nuovi modelli siano in grado di superare questo traguardo”. Una nota di economia di gestione importante: sul fronte del consumo di carburante, gli Zaxis 6 fanno risparmiare circa il 30 per cento di gasolio rispetto agli stessi modelli della serie 3.

Leggi tutto...

Hitachi, due sensori olio per il techno-controllo Consite

  • Pubblicato in News

Novità d’avanguardia in casa Hitachi. L’azienda giapponese ha lanciato ConSite, il sistema di monitoraggio remoto della flotta in grado di estrarre dati da una coppia di sensori speciali installati sulla macchina; i sensori sono deputati a monitorare costantemente la qualità dell’olio motore e dell’olio idraulico dell’escavatore. Le informazioni raccolte dai sensori vengono poi trasmesse immediatamente al sistema ConSite.
I costi totali di esercizio, con l’impiego di Consite da parte dei proprietari di macchine e flotte movimento terra, si riducono sensibilmente e migliora al contempo la gestione economica del parco mezzi. Si tratta di una vera e propria rivoluzione tecnologica, a beneficio della produttività di tipologie sottoposte a uso intenso e continuativo come gli escavatori cingolati, e del risparmio effettivo di costi gestionali e tempi operativi in cantiere.

I sensori dell’olio saranno installati sugli escavatori Hitachi da 21 e 35 tonnellate ZX210-6 e ZX350-6 a partire dal novembre 2017 e saranno contemplati anche per altri modelli di serie nel prossimo futuro. Sottolineando ancora un aspetto della funzionalità Consite, ne va menzionata l’efficienza: nel caso in cui la qualità dell’olio si riveli deteriorata oppure con tracce di contaminazione, il proprietario della macchina oppure il responsabile della flotta riceverà una comunicazione tempestiva per posta elettronica o tramite un messaggio sul dispositivo telefonico mobile, in modo da poter adottare puntualmente tutte le misure necessarie a risolvere il problema.

Leggi tutto...

Arriva la sesta generazione Hitachi

  • Pubblicato in News

Hitachi ha presentato ad Amsterdam nuove macchine di sesta generazione che implementano il rinnovamento delle gamme. La novità più attesa per l’Italia è la nuova ZW180-6. Manca ancora la documentazione tecnica ma possiamo già dirvi che sotto al cofano motore c’è sempre un Cummins QSB 6.7, tarato a 136 kW, con un nuovo sistema di post-trattamento dei gas di scarico per rispettare lo Stage IV.

Di fatto sparisce il filtro antiparticolato in favore di un sistema con catalizzatore ossidante e tecnologia Scr con iniezioni di urea allo scarico. Questo ha tra l’altro permesso di disegnare un cofano posteriore ulteriormente rastremato ai lati che, assieme al contrappeso di nuova forma, contribuiscono a migliorare la visibilità a 360° dell’operatore. Al nostro orecchio la macchine è sembrata particolarmente silenziosa.

Altra novità importante e particolarmente apprezzata dai mercati del centro Europa, è il nuovo escavatore gommato ZX145W-6 con un peso operativo che in base all’allestimento varia da 15.000 a 17.200 kg. Questa volta in torretta è montato un Deutz TCD 4.1 da 100 kW netti che rispetta lo Stage IV con Doc, Dpf e Scr.

Aggiungiamo che in Italia iniziano le consegne del nuovo ZX210NLC-6, che nei primi mesi del 2017 sarà affiancato da un nuovissimo ZX190LC-6 che sostituirà il 180 serie 5.

Leggi tutto...

Contratto OEM Hitachi-Mecalac

  • Pubblicato in News

Grande novità nel settore mmt. Hitachi Construction Machinery Europe ha firmato un contratto OEM con Mecalac Baumaschinen per la fabbricazione di pale gommate compatte articolate, conformi alla norma UE stage III B sulle emissioni, presso lo stabilimento di Mecalac a Büdelsdorf in Germania. 
“L'impegno assiduo di HCME è rivolto a proporre le soluzioni più affidabili ai suoi clienti e ai potenziali acquirenti in tutta Europa,” dichiara Moriaki Kadoya, presidente e CEO di HCME, “con l'obbiettivo di mettere a loro disposizione la migliore tecnologia in questo settore del mercato, abbinata ai servizi post-vendita di qualità eccellente e costante forniti dalla rete dei rivenditori HCME”. Il contratto comprende tre nuovi modelli, ZW65-6, ZW75-6 e ZW95-6, con un peso operativo da 4,9 a 5,4 t, che saranno commercializzati con il marchio Hitachi, nel caratteristico colore arancione, dalla rete dei rivenditori autorizzati HCME.

Tutte le macchine sono dotate di un giunto oscillante articolato con autostabilizzazione, che accresce la stabilità della macchina e garantisce il massimo controllo nella guida, hanno un'altezza complessiva inferiore a 2,5 m e consentono l'attivazione del blocco totale del differenziale negli assali anteriori e posteriori, per ottenere una trazione superiore di tutte le ruote anche su superfici sconnesse. Inoltre, ogni modello è equipaggiato con un braccio monoblocco che consente un'ottima visibilità a 360 gradi in cantieri particolarmente impegnativi.

“Questa gamma di pale caricatrici articolate viene aggiornata continuamente e offre il miglior design disponibile sul mercato,” dichiara Henri Marchetta, presidente e CEO del gruppo Mecalac. "Per Mecalac, la collaborazione con HCME rappresenta un riconoscimento dell'eccellenza tecnica di questi prodotti, dell'attenzione nei confronti dell'ambiente e della sicurezza degli operatori, oltre che della qualità complessiva delle nostre abilità produttive”. 

Leggi tutto...

Licenza per la tecnologia AVM ottenuta da Hitachi

  • Pubblicato in News

Hitachi Construction Machinery ha ottenuto la licenza per implementare sui suoi dumper rigidi ed escavatori giganti la tecnologia di elaborazione immagini sviluppata congiuntamente da Nissan Motor e Clarion. La tecnologia AVM a telecamera multipla e MOD di rilevazione oggetti in movimento garantisce un'eccellente visibilità segnalando agli operatori i movimenti nei siti. AVM fornisce un'immagine dall'alto della zona circostante la macchina attraverso le immagini provenienti in tempo reale da quattro telecamere esterne. Il monitor sul quadro comandi mostra la posizione della macchina e le linee per il parcheggio assistito. Avvalendosi della tecnologia AVM, già utilizzata sulle vetture Nissan, HCM ha sviluppato insieme a Clarion un monitor con visuale dall'alto per i suoi dumper rigidi ed escavatori da miniera. La tecnologia MOD analizza le immagini di oggetti in movimento riprese dalle quattro telecamere AVM e accresce la sicurezza allertando l'operatore a ogni movimento nei dintorni della macchina. L'uso di MOD migliora in modo significativo la visuale sulle altre macchine nei siti estrattivi. La sicurezza del luogo di lavoro costituisce una priorità assoluta per i clienti e un'importante area di sviluppo per HCM. L'azienda integra nelle proprie avanzate tecnologie quelle di altre società del gruppo Hitachi e di altre industrie, in particolare del settore automotive, per realizzare macchine più sicure. Con la tecnologia di cui ora ha la licenza, Hitachi Construction Machinery compirà ulteriori sforzi per realizzare prodotti che accrescono la sicurezza, come il monitor a visuale "aerea" con rivelatore MOD.

www.hitachi.it

Leggi tutto...

Risparmio al futuro

  • Pubblicato in Magazine

Hitachi presenta la prima pala gommata di produzione ibrida. Pronta alla vendita in Giappone, la ZW220 HYB-5 consuma fino al 26% in meno di una ZW220-5, riduce le emissioni e la pressione acustica in cabina di 5 dB(A).

Leggi l'articolo completo sul numero di Costruzioni di luglio 2015!

Leggi tutto...

Miniera sicura con Hitachi

  • Pubblicato in News

Hitachi Construction Machinery sviluppa senza sosta il suo sistema per trasporti senza operatore, Autonomous Haulage System (AHS): la commercializzazione per il settore estrattivo globale è fissata per il 2017. Da quel momento, i clienti potranno godere di maggiore sicurezza ed efficienza. Hitachi interna
Come sempre, l’unione fa la forza: il sistema AHS sarà equipaggiato da Wenco, che da più di 25 anni realizza sistemi di gestione della flotta per le miniere di superficie. Asso nella manica sarà un modulo elettrico di sterzatura posizionato tra il volante e la valvola, che consentirà il controllo remoto del mezzo senza modificare il sistema di sterzatura esistente. Poi, un grande obiettivo a lungo termine: Hitachi Construction Machinery mira a fornire un pacchetto che garantisca l'interazione di molteplici componenti dell'equipaggiamento, dall'inizio del ciclo di trasporto fino a siti di carico e scarico, per adattarsi alle esigenze in continua evoluzione del settore estrattivo. Non fermarsi mai è la parola d'ordine.

www.hcme.com

Leggi tutto...

Hitachi si espande in Romania

  • Pubblicato in News

Hitachi Construction Machinery Europe conta un nuovo dealer in Romania. Si chiama Utirom Invest ed è situato alla periferia di Bucarest con una sede di 4.000mq tra officina, magazzino e uffici. La società distribuirà una vasta gamma di macchine Hitachi, compresi gli escavatori Zaxis-5, le pale gommate ZW-5, i dumper rigidi e le gru Hitachi-Sumitomo. Guidata dal direttore generale Claudiu Barbulescu, la società conta 11 dipendenti e prevede di espandere il proprio personale nel corso dell'anno. “Il nostro obiettivo iniziale è quello di fidelizzare i clienti Hitachi tramite il nostro servizio post-vendita”, spiega Barbulescu. “Il team dedicato all’assistenza è tra i migliori presenti sul mercato e rappresenta oltre l'80% del nostro personale”. Il settore delle costruzioni in Romania è destinato a crescere per via degli ingenti investimenti da parte del governo.

www.hcme.com

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Login or Register

LOG IN

Register

Registrazione utente