Costruzioni web

logo fiaccola                     Facebook  Twitter  Google  Pinterest                              cookie policy

A+ A A-

Quattro nuovi mini JCB in anteprima mondiale

  • Pubblicato in Prodotti

JCB ha presentato in anteprima mondiale quattro nuovi miniescavatori con peso operativo compreso tra le 4 e le 6 tonnellate. I nuovi modelli sono il 48Z-1, che sostituisce il precedente 8045Z/8050ZTS, il 51R-1 che sostituisce l’8050ZTS/RTS, il 55Z-1, che raccoglie il testimone dell’apprezzato 8055ZTS/RTS, e un modello completamente nuovo, il 57C-1.Continua così il rinnovamento della gamma degli escavatori inglesi compatti iniziata con i midi.

Oltre al design accattivante, le nuove macchine puntano a migliorare efficienza, sicurezza passiva e rapidità operativa. Tra le novità più accattivanti, il nuovo pannello di controllo JCb Valencia Internacon monitor lcd che si controlla tramite selettore rotativo come sulle auto.

Leggi tutto...

È festa per il mini JCB n° 100.000

  • Pubblicato in Prodotti

La Casa inglese celebra la produzione del suo mini escavatore n° 100.000, una macchina da 10 t. Si tratta di un 100C-1, tra i più recenti della gamma.

E ora un po’ di storia: il primo mini JCB, un modello 801 con un peso di 1,4 t, è stato prodotto nel 1989 in poco più di 450 esemplari. Nel 1992 erano presenti quattro modelli nella gamma e i tassi di produzione annuale erano aumentati a circa 1.000 unità. Oggi la gamma di miniescavatori JCB comprende 22 modelli, da 1 a 10 t, tutti realizzati nella fabbrica JCB Compact Products a Cheadle, nello Staffordshire.

Graeme Macdonald, ceo di JCB, ha dichiarato: "JCB offre una gamma di mini escavatori innovativi, potenti e resistenti che continua a crescere in popolarità e diffusione. Da realtà emergente sul mercato 25 anni fa, JCB è oggi saldamente affermato come leader nel settore, definendo le tendenze per l'innovazione della progettazione e l'eccellenza produttiva. Avere realizzato 100.000 escavatori compatti è davvero un evento da festeggiare per l'intero team JCB e, grazie alla novità della gamma previste quest'anno, possiamo aspettarci di crescere ancora in questo importante settore del mercato".

JCB ha sfruttato l'opportunità di crescita rappresentata dal settore dei mini escavatori negli ultimi anni con un investimento di 15 milioni di sterline nella tecnologia di produzione e nello sviluppo di nuovi prodotti. In quest'ottica, negli ultimi due anni sono stati presentati nuovi modelli, come 65R-1, 67C-1, 85Z-1, 86C-1, 90Z-1 e 100C-1, che competono nelle categorie di peso, rispettivamente, delle sei, otto, nove e dieci tonnellate.

Vuoi sapere tutto del modello 100C-1? Clicca qui e vai direttamente al WalkAround del numero di Costruzioni di settembre 2015, dedicato proprio a questa macchina. 

www.jcb.it

Leggi tutto...

JCB, 70 anni e non sentirli

  • Pubblicato in News

Venerdì 23 ottobre, JCB ha festeggiato il suo 70esimo anniversario. Come? Regalando a tutti i suoi dipendenti un giorno di ferie e lanciando una versione in edizione limitata della sua macchina più famosa, la terna 3CX, determinante per il successo dell'azienda. Il 23 ottobre 1945, Joseph Cyril Bamford CBE fondò l'azienda in un piccolo garage di Uttoxeter, nello Staffordshire, dove produceva rimorchi per rottami bellici. Oggi l'azienda vanta 22 stabilimenti, 11 nel Regno Unito, gli altri in India, Stati Uniti, Brasile e Cina, e impiega oltre 12.000 persone. Dell’iconica 3CX verranno prodotti 70 esemplari, nella configurazione che ormai non si vedeva da 40 anni sul modello JCB 3CIII.

“Settanta anni sono tanti, ma il passato è passato e anche se ne andiamo molto fieri, i nostri ingegneri sono orientati al futuro e interessati esclusivamente ai prodotti di domani”, commenta Lord Bamford. “Negli affari non si può riposare sugli allori, bisogna pensare al futuro, ai mercati mondiali in continua evoluzione e ai prodotti che possono soddisfare le esigenze dei nostri clienti. È questo che ci fa andare avanti”.            

Leggi tutto...

Campione dei pesi medi

  • Pubblicato in Magazine

Protagonista del WalkAround del mese è il midi JCB 100 C-1. La Casa inglese alza la voce e punta a primeggiare nella categoria con prestazioni e bassi costi di gestione

Leggi l'articolo completo sul numero di Costruzioni di settembre 2015!

Leggi tutto...

La triade perfetta

  • Pubblicato in News

JCB Italia ha consegnato tre nuovi escavatori JS all'impresa Tagliabue di Paderno Dugnano (Mi), da anni cliente del costruttore britannico. I mezzi sono stati venduti dal JCB interna3concessionario Rent Fly, che ha fatto valere nella trattativa le qualità del nuovo escavatore cingolato JCB JS145. La gestione di commesse importanti richiede sempre mezzi di lavoro idonei, quindi la giusta scelta delle macchine cui affidarsi non è certo cosa facile. Le decisioni da prendere e le opzioni da considerare sono molte. L'orientamento delle grandi imprese verso uno specifico full liner di macchine movimento terra è influenzato da tanti fattori: qualità, prestazioni e affidabilità delle macchine innanzitutto, ma professionalità e fiducia nel concessionario non sono certo da meno. È il caso dell'impresa Tagliabue, che, nell'ambito della gestione di importanti commesse per la manutenzione di sottoservizi svolte in un’ area molto vasta della Lombardia, ha confermato la sua fiducia nei confronti del marchio JCB e della concessionaria Rent Fly, acquistando tre nuovi escavatori JS 145. Una decisione, quella dell'impresa, compiuta valutando le esperienze passate con il marchio, le prestazioni di questi nuovi modelli e i servizi offerti dalla concessionaria JCB. Con un know-how maturato in oltre 40 anni di esperienza ed una specializzazione in diversi settori, dall’impiantistica termotecnica ed energetica, alla gestione multiutility, l'impresa Tagliabue è oggi una realtà di grandi dimensioni, versatile e competitiva. In particolare la sua attività è rivolta alla progettazione e alla realizzazione di metanodotti, acquedotti, centrali idriche, impianti per la produzione di energia tradizionale e alternativa, impianti antincendio e di protezione. Ed è proprio per la manutenzione d’impianti e reti, in particolare per una commessa recente vinta con Snam, che sono stati acquistati 3 escavatori JCB JS145 LC con braccio in configurazione TAB, consegnati con livrea personalizzata di colore bianco. Macchine che si vanno a sommare a un già importante parco di oltre 60 mezzi, tra cui JCB è il marchio primario. Gli ultimi investimenti dell'impresa Tagliabue hanno confermato la fiducia verso il marchio JCB per le caratteristiche e le prestazioni, in quanto mezzi con alte prestazioni e ingombri ridotti: l’escavatore JCB JS 145 risponde perfettamente a queste esigenze, in particolare la versione TAB, con braccio triplice, caratteristica utile nella posa dei tubi. Per non parlare dei risparmi di carburante ottenibili con il nuovo motore, della riduzione delle emissioni e della rumorosità di questo modello, grazie ai nuovi motori conformi alle più restrittive JCB intern4leggi in vigore.. La comodità e la sicurezza sono altri fattori non secondari. L’impresa Tagliabue è un utilizzatore che non solo necessita di macchine efficienti ma soprattutto, come si può immaginare, di servizi di assistenza e manutenzione puntuali ed efficaci. Un cliente esigente che ha trovato nelle macchine JCB e nel concessionario Rent Fly e dei partner in grado di affiancarne l’attività con prodotti affidabili, personale qualificato e una struttura tecnica di altissimo livello.

www.tagliabuespa.it

www.jcb.it

www.rent-fly.it

Leggi tutto...

Ordine nuovo per JCB

  • Pubblicato in News

JCB annuncia un importante ordine siglato con Boels Rental, una delle principali società di noleggio d'Europa, che ha investito le sue risorse per una flotta completamente nuova di macchine del valore complessivo di circa 15,5 milioni di euro. La società madre del gruppo Boels Rental, con sede nei Paesi Bassi, ha firmato un contratto per ricevere 250 macchine JCB, tra cui movimentatori telescopici, pale caricatrici gommate ed escavatori gommati. Si tratta del quarto significativo ordine negli ultimi quattro anni fatto da Boels Rental al costruttore britannico, con il quale la società di noleggio è arrivata a disporre di oltre 1.300 macchine JCB operanti in tutta Europa. I sollevatori telescopici inclusi nella nuova flotta hanno capacità di sollevamento tra le 2,5 e le 4 tonnellate e sono costruiti nella sede centrale JCB di Rocester; le pale compatte JCB 411 e 427 provengono dallo stabilimento JCB Earthmovers di Cheadle mentre gli escavatori gommati JS145W e JS175W sono prodotti nello stabilimento JCB Heavy Products di Uttoxeter. Tutte le macchine della nuova flotta saranno equipaggiate con il sistema telematico JCB LiveLink, in grado di proteggerle dai furti e di monitorarne lo stato di esercizio e le esigenze manutentive. Con sede nella regione di Maastricht, Boels ha avviato le attività nel 1977. L'azienda impiega più di 2.600 persone, ha più di 335 punti vendita e opera da oltre 1.800 stazioni di noleggio nei Paesi Bassi, Belgio, Lussemburgo, Germania, Austria, Repubblica Ceca, Italia, Slovacchia e Polonia.

www.jcb.it

Leggi tutto...

Fornitura da record per JCB

  • Pubblicato in News

JCB ha recentemente acquisito uno dei più importanti ordini singoli della sua storia grazie a una fornitura del valore di oltre 50 milioni di sterline ad A-Plant, tra le più importanti società di noleggio del Regno Unito.
In base al contratto, A-Plant acquisterà oltre 1.550 macchine JCB, ordinativo da oltre 50 milioni di sterline, circa 70 milioni di euro, che fa seguito a un primo contratto JT15 0196firmato lo scorso anno per l’acquisto di 1.000 macchine per un valore di 35 milioni di sterline, quasi 50 milioni di euro.
L'accordo rappresenta una tappa importante anche per A-Plant, che con la nuova fornitura raggiunge l’impressionante numero di 10.000 macchine acquistate nel corso dei suoi oltre 25 anni di relazioni commerciali con JCB. I nuovi modelli oggetto del contratto sono già in produzione, e le consegne proseguiranno per tutto l’arco del 2015.
L'accordo rappresenta un fatto particolarmente positivo per gli stabilimenti JCB in Staffordshire, localizzati a Rocester, Uttoxeter e Cheadle, che produrranno i micro, mini e midi escavatori, i movimentatori telescopici e gli escavatori cingolati inseriti nel contratto di fornitura. A-Plant ha inoltre acquistato una flotta di nuovi minidumper JCB, introdotti sul mercato all'inizio di quest'anno. Tutte le macchine verranno fornite dal concessionario JCB Greenshields.
Un investimento importante, quindi, che sottolinea la volontà di A-Plant di offrire ai clienti una delle flotte più aggiornate del settore.

www.jcb.it

Leggi tutto...

JCB amplia la gamma di midiescavatori

  • Pubblicato in Prodotti

Il costruttore inglese JCB ha aggiunto alla gamma di escavatori midi un modello da nove tonnellate a ingombro di rotazione zero (giro sagoma), pensato per soddisfare le crescenti richieste degli utilizzatori di tutta Europa. Il nuovo midi JCB 90Z-1 vanta un motore più potente rispetto al recente modello 86C-1 da 8,6 tonnellate, un maggiore raggio di lavoro e una potenza idraulica superiore per prestazioni ulteriormente migliorate.

Il motore JCB DIESEL by Kohler è tarato a 55 kW e rispetta la normativa Stage IIIB/Tier 4 Final. Le pompe idrauliche sono Bosch Rexroth, i motori di rotazione della giapponese Nachi. Con un peso operativo di 9.733 kg, l’escavatore presenta la medesima larghezza e altezza della  cabina dei "fratelli minori" 85Z-1 e 86C-1. Il contrappeso rimane in sagoma rispetto al carro.
Nella configurazione con l’attrezzatura di scavo più lunga, il nuovo midi JCB 90Z-1 può raggiungere la profondità di scavo massima di 4.153 millimetri, un'altezza di scarico di 5.420 millimetri e uno sbraccio al livello del suolo di 7.389 millimetri.JCB interna

La cabina è dotata di un quadro comandi ergonomico e di un nuovo display a colori a cristalli liquidi, con un monitor aggiuntivo utilizzabile in combinazione con la telecamera posteriore. Due le modalità di lavoro: "Eco" per la massima efficienza, e "Heavy" per la massima produttività.
La macchina offre di serie il ritorno al minimo automatico che si attiva quando i comandi restano inutilizzati per un intervallo prestabilito, programmabile dall’operatore. La velocità massima di traslazione arriva fino a 4,6 km/h, elevando di fatto la produttività della macchina in cantiere.

 

Sicurezza in grande

 

I midi JCB di nuova generazione sono dotati dell'innovativo sistema idraulico di sicurezza “2GO”, già in dotazione sugli escavatori JS più grandi. Oltre alla tradizionale leva di interruzione idraulica, che si attiva quando la leva di comando sinistra è sollevata, l'operatore deve anche spingere un pulsante sulla console destra per attivare l’impianto idraulico. In questo modo si esclude quasi completamente la possibilità che l'operatore azioni le leve idrauliche dall'esterno della cabina, migliorando così la sicurezza in cantiere.

I punti di forza del JCB 90Z-1
• incremento della produttività rispetto a un escavatore tradizionale con braccio fisso (senza brandeggio);
• cabina ribaltabile di 30° per una più agevole manutenzione;     
• intervalli di ingrassaggio a 500 ore;
• nuova e più ampia cabina;
• eccellente visibilità a 360°;
• resistenti cofani al 100% in acciaio.

www.jcb.com

Leggi tutto...

JCB ancora in Nepal

  • Pubblicato in News

Madre Natura non vuole placarsi in Nepal. Ma JCB non rimane con le mani in mano e risponde di nuovo all’appello. Dopo la donazione di circa un milione di sterline, l’azienda ne destina altre 250.000 per rimediare alle conseguenze della scossa di magnitudo 7,3 che ha colpito il Nepal il 12 maggio, uccidendo ancora. Quattro macchine, tra cui minipale compatte, una gru “pick-and-carry” e un movimentatore telescopico Loadall sono i componenti della squadra di soccorso e ricostruzione inviata da JCB tramite il suo dealer in Nepal, MAW Enterprises. Gli strumenti forniti rispondono perfettamente alle esigenze di sgombero dei detriti e di soccorso: grazie alle loro piccole dimensioni, riescono a muoversi in spazi ristretti; grazie alla loro potenza, permettono di sollevare carichi pesanti. Mai farsi trovare impreparati.

www.jcb.it

Leggi tutto...

JCB aiuta il Nepal

  • Pubblicato in News

JCB, colosso internazionale della produzione di terne e movimentatori telescopici, si dà alla solidarietà ancora una volta. Dopo gli aiuti inviati dal 2004 al 2013 a tutte le popolazioni colpite da calamità naturali, JCB ha deciso di dare il proprio contributo anche al Nepal, donando macchine operatrici e generatori di energia elettrica. Oltre al significativo aiuto alle attività di soccorso e recupero, le macchine e i generatori di JCB verranno impiegati anche nella ricostruzione di edifici pubblici e privati. La donazione, dal valore di circa un milione di sterline, ha dimostrato che il terremoto, capace di devastare un'intera cultura in poco tempo, non è riuscito a distruggere l'altruismo e lo spirito solidale nei confronti di chi è meno fortunato. 

www.jcb.it

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Login or Register

LOG IN

Register

Registrazione utente